Domanda di Costantino P. | 24/11/2021
Cessione del quinto

Quando spettano i rimborsi per estinzione anticipata?

Buongiorno, ho letto che il debitore che procede con l'estinzione anticipata totale di una cessione del quinto, ha anche diritto al rimborso "di parte" delle somme versate a titolo di commissioni. Vi chiedo: è una regola confermata dalla normativa quella del rimborso delle somme versate a titolo di commissioni? Inoltre: come vengono calcolati i rimborsi, spettano tutte le commissioni o solo "in parte"? Esiste una regola per calcolare il rimborso della cessione del quinto o questo calcolo è lasciato alla discrezionalità degli istituti eroganti? Sarebbe bello avere delle informazioni chiare sull'argomento perché non è facile capire quali siano le regole e se tutte le banche le rispettino. Grazie

1 risposta
Giovanni Tognotti

Utente verificato

Autorizzato ad operare

Agente in Attività Finanziaria

N. iscrizione OAM: A4510

Anni di esperienza: 21

Risposta del 24/11/2021

Buongiorno Signor Costantino, ha posto una domanda interessante a cui non è semplice rispondere in maniera esaustiva poichè nel corso degli anni gli interventi da parte del regolatore sono stati molteplici. In linea di massima lo storno delle commissioni esposte sul contratto viene applicato con la formula pro rata temporis con un criterio di calcolo suggerito dal Collegio di Coordinamento ABF. Tuttavia se il contratto prevedeva dei costi up front, trattandosi di voci che si riferiscono alla fase preliminare del contratto, gli stessi non sarebbero rimborsabili al ricorrente. Recentemente a seguito della sentenza Lexitor della Corte di Giustizia dell’Unione Europea, di cui si sta ancora discutendo la pertinenza con l’ordinamento italiano, è prassi comune che in caso di rimborso anticipato del credito il consumatore abbia diritto alla riduzione totale del costo del credito, inclusi oneri finanziari di tipo recurring ed up front, spese istruttorie ed accessorie. Nonostante la sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea, alcuni giudici italiani si sono pronunciati più volte con un indirizzo opposto, per questo motivo non tutti gli istituti di credito applicano la stessa regola e lo stesso metodo di calcolo. Dal mio personale osservatorio posso dirle che la maggior parte degli istituti di credito, ha recepito la sentenza e di conseguenza modificato la struttura finanziaria dei propri contratti introducendo la formula denominata "Tutto Tan", con questa modalità sul contratto non sono più presenti voci come commissioni recurring ed up front perchè vengono inserite nel tasso annuo nominale ed in caso di estinzione anticipata stornato integralmente ed automaticamente. Tuttavia nel caso in cui un consumatore si trovi di fronte ad un istituto di credito non disposto allo storno integrale, è sua facoltà rivolgersi presso l'ABF e di conseguenza rimetterà la decisione nelle loro mani. Come può capire dalla mia risposta, l'argomento trattato è complesso e non esiste al momento una risposta univoca, auspichiamo che il prima possibile si arrivi a delle regole certe ed uniformi nel rispetto di tutti, fino a quel momento è bene rivolgersi ad agenti in attività finanziaria preparati che sapranno consigliare al meglio il cliente nella scelta del finanziamento anche in merito a fattori come quello sopra descritto e non solo in base al tasso.

Mi è stato utile 2 persone l'hanno trovato utile
Chiedi consulenza

Versione beta

© 2021 TiPresto.it | Tutti i diritti riservati | TiPresto.it è un servizio offerto da Conclara Srl Startup Innovativa • Via Bruno Buozzi, 9 - 15121 Alessandria • P.IVA 02655200067

Conclara Srl, in qualità di fornitore di servizi informatici, mediante il sito TiPresto.it, offre a consumatori o aziende in cerca di un prodotto di credito (cd Utenti), la possibilità di entrare in contatto con professionisti del credito abilitati ad operare ed iscritti alla piattaforma (cd Oeratori). Gli Utenti avranno accesso a diversi moduli per tipologia di servizio, attraverso i quali è possibile inviare (gratuitamente e senza impegno), i propri dati per ricevere informazioni sul prodotto di interesse agli Operatori selezionati. Gli Operatori, riceveranno le informazioni raccolte nei moduli e potranno gestirle per entrare in contatto con gli Utenti fornendo loro consulenze, informazioni relative ai prodotti trattati, ed eventualmente preventivi sotto la propria responsabilità e nel pieno rispetto della normativa, mettendo a disposizione tutta la documentazione precontrattuale e contrattuale per permettere la comprensione e le caratteristiche dei prodotti offerti. Ricordiamo che Conclara Srl non è un intermediario finanziario, un ente erogante o un operatore del credito pertanto non è responsabile dei rapporti che intercorrono tra Utenti ed Operatori.