Richiesta e calcolo conteggio estintivo prestito personale
Articolo a cura di
Foto profilo di Redazione Tipresto
Redazione Tipresto
Pubblicato il: 04/01/2022
Tempo di lettura: 4 minuti
Condividi l'articolo

Richiesta e calcolo conteggio estintivo prestito personale

L'estinzione di un prestito personale prima della sua naturale scadenza è l’occasione per eliminare un impegno economico che si protrae spesso a lungo. Consente anche un risparmio in termini di interessi e di spese legate al finanziamento, come quelle di gestione e di incasso rata. Ma come conoscere nel dettaglio la somma da rimborsare? Semplice, richiedendo il calcolo conteggio estintivo prestito.

Il conteggio estintivo è il documento che attesta l’importo ancora da versare per l’estinzione totale del debito attivato con il prestito. Per una comprensione immediata ed intuitiva, è solitamente suddiviso in due parti. Nella prima sono riportati gli importi da corrispondere, nella seconda le istruzioni bancarie necessarie per la disposizione del pagamento.

Il documento, infatti, non serve solo alla definizione delle somme ancora dovute. È il mezzo con cui la banca presenta le modalità per il rimborso del capitale residuo e delle varie spese a carico del richiedente, e le indicazioni contenute sono valide anche in caso di estinzioni parziali. 

Sommario

Come è definito il conteggio estintivo prestito: oneri e decurtazioni

Come viene calcolato un conteggio estintivo? Il punto di partenza è il montante residuo, ovvero la somma delle rate ancora da pagare. Da questo vengono sottratte le seguenti voci di spesa.

  • Interessi non maturati.
  • La quota di commissioni corrispondente alla riduzione del periodo di rimborso.
  • La quota di spese fisse previste che sarebbero dovute per le rate ancora da corrispondere.
  • Una quota delle eventuali spese una tantum corrisposte all’inizio del prestito.
  • Il premio dell’eventuale polizza assicurativa corrispondente al periodo per cui non si è usufruito della copertura.
  • Al debito residuo sono invece sommati i seguenti oneri.
  • Penale di estinzione anticipata.
  • Eventuali spese accessorie previste da contratto.
  • Dietimi di interessi, ossia gli interessi giornalieri calcolati sulle giornate che intercorrono tra la data in cui viene pagata l’ultima rata del finanziamento e il giorno in cui viene chiuso il calcolo conteggio estintivo prestito.

Entrando nel dettaglio delle spese che il richiedente deve sostenere per l’estinzione anticipata del finanziamento, va ricordato che la penale non può generalmente superare l’1% della somma rimborsata in anticipo.

Nello specifico, è previsto un indennizzo pari all’1% dell’importo rimborsato se la durata residua del contratto è superiore ad un anno. Se invece è inferiore, la penale è corrisposta nella misura dello 0,5%.

Ci sono però scenari in cui non è previsto il pagamento di alcuna penale per il calcolo conteggio estintivo prestito. È il caso di chi si trova nelle seguenti situazioni:

  • Il richiedente rimborsa anticipatamente l’intero debito residuo;
  • Il debitore restituisce in anticipo una somma pari o inferiore a 10.000 euro;
  • Il rimborso viene effettuato in esecuzione di un contratto di finanziamento che prevede una polizza assicurativa a garanzia del credito.

Vuoi chiedere un Prestito Personale?

Trova un Consulente

Calcolo e richiesta conteggio estintivo prestito personale

Il calcolo conteggio estintivo prestito è un documento essenziale per chi desidera estinguere anticipatamente il finanziamento in corso. Per via delle numerose variabili da considerare, non è possibile effettuare una stima attendibile autonomamente. Servono le competenze di esperti del credito al consumo, che conoscono nel dettaglio le regole applicate da banche e società finanziarie, e sono in grado di valutare la situazione del richiedente.

Il supporto ideale è quindi quello fornito dal consulente finanziario, una figura che assomma approfondite conoscenze settoriali ad un supporto diretto al cliente, che viene aiutato nella ricerca della soluzione che meglio risponde alle sue esigenze.

Oltre a ricorrere all’assistenza del consulente finanziario, il calcolo conteggio estintivo prestito personale può essere richiesto in qualsiasi momento del rimborso direttamente alla banca erogatrice. Il documento dovrebbe essere consegnato al cliente nell’arco di 10 giorni.

E nel caso la richiesta conteggio estintivo prestito riguardi un’estinzione anticipata parziale, l’ente di credito deve presentare al cliente anche un nuovo piano di ammortamento, definito in funzione del nuovo debito residuo.

Ma se l’obiettivo è calcolare autonomamente i costi che si dovranno sostenere per l’estinzione del finanziamento, la scelta migliore è fare una stima approssimativa partendo dal montante residuo, moltiplicando la mensilità per le rate da rimborsare. Se ad esempio si sono rimborsate 40 rate di un prestito quinquennale con mensilità da 450 euro, il montante residuo si calcola come segue.

  • Rata: 450 euro.
  • Mensilità restanti: 60 – 40 = 20.
  • Montante residuo: 450 X 20 = 9.000 euro.

Per semplificare il nostro esempio di calcolo conteggio estintivo prestiti abbiamo scelto di stimare le spese rimborsate (comprensive degli interessi non maturati) nell’8% del capitale. Quindi il conteggio estintivo è calcolato così:

  • Montante residuo: 9.000 euro
  • Spese rimborsate: 9.000 X 8% = 720 euro
  • Debito residuo: 9.000 - 720 = 8.280 euro.

Versione beta

© 2021 TiPresto.it | Tutti i diritti riservati | TiPresto.it è un servizio offerto da Conclara Srl Startup Innovativa • Via Bruno Buozzi, 9 - 15121 Alessandria • P.IVA 02655200067

Conclara Srl, in qualità di fornitore di servizi informatici, mediante il sito TiPresto.it, offre a consumatori o aziende in cerca di un prodotto di credito (cd Utenti), la possibilità di entrare in contatto con professionisti del credito abilitati ad operare ed iscritti alla piattaforma (cd Oeratori). Gli Utenti avranno accesso a diversi moduli per tipologia di servizio, attraverso i quali è possibile inviare (gratuitamente e senza impegno), i propri dati per ricevere informazioni sul prodotto di interesse agli Operatori selezionati. Gli Operatori, riceveranno le informazioni raccolte nei moduli e potranno gestirle per entrare in contatto con gli Utenti fornendo loro consulenze, informazioni relative ai prodotti trattati, ed eventualmente preventivi sotto la propria responsabilità e nel pieno rispetto della normativa, mettendo a disposizione tutta la documentazione precontrattuale e contrattuale per permettere la comprensione e le caratteristiche dei prodotti offerti. Ricordiamo che Conclara Srl non è un intermediario finanziario, un ente erogante o un operatore del credito pertanto non è responsabile dei rapporti che intercorrono tra Utenti ed Operatori.