Come ottenere un mutuo casa all’asta, le procedure da seguire
Articolo a cura di
Foto profilo di Redazione Tipresto
Redazione Tipresto
Pubblicato il: 05/01/2022
Tempo di lettura: 4 minuti
Condividi l'articolo

Come ottenere un mutuo casa all’asta, le procedure da seguire

L’acquisto di una casa all’asta offre grandi occasioni di risparmio, ma non sempre si hanno a disposizione le risorse necessarie. Ecco perché nasce l’esigenza di ricorrere ad un mutuo casa all’asta. Un finanziamento che consente di ottenere il denaro necessario all’acquisto della casa entro i tempi previsti per il termine dell’asta.

Il mutuo casa all’asta ha, in linea generale, le medesime caratteristiche dei comuni mutui per l’acquisto della prima o seconda casa. E chiaramente consente di ottenere, quando previste, le agevolazioni fiscali di legge. Ma passiamo agli aspetti pratici: come ottenere un mutuo per casa all’asta?

Sommario

Qual è la procedura del mutuo casa asta: come ottenerlo e a chi richiederlo

A differenza di quanto si potrebbe pensare, il mutuo casa all’asta segue le stesse logiche dei comuni finanziamenti per l’acquisto della prima casa. Ecco quindi che per ottenere il credito necessario all’acquisto, è sufficiente inoltrare domanda ad una delle banche che erogano questo genere di prodotto.

I vantaggi di ricorrere al finanziamento sono molteplici. In particolare, il beneficiario ha la sicurezza di avere il credito necessario all’acquisto della casa e, di conseguenza, ha una maggiore possibilità di contrattazione e rilancio al momento dell’asta.

Per ottenerlo, il richiedente deve fornire tutta la documentazione necessaria a garantire la banca dal rischio di insolvenza. Sono indispensabili documenti reddituali e anagrafici che attestino la residenza e lo stato di famiglia del soggetto, oltre ad una solidità finanziaria e patrimoniale. È essenziale non essere segnalati come cattivi pagatori, status che rende praticamente impossibile l’accesso al credito (a meno di ricorrere ad una cessione del quinto).

Il finanziamento ha un importo variabile a seconda del profilo del richiedente e delle specifiche dell’unità immobiliare. In linea di massima non viene concesso un mutuo 100 per cento casa all’asta, solo linee di credito che coprono parzialmente il costo della casa. E per l’ulteriore quota capitale, il beneficiario deve provvedere autonomamente a coprire il costo. Come? Utilizzando i propri risparmi o ricorrendo ad un secondo finanziamento.

In ogni caso, se l’istanza di finanziamento ha esito positivo, la banca erogatrice produce un contratto preliminare con cui si impegna ad erogare il capitale in seguito all’aggiudicazione dell’immobile all’asta. L’ipoteca immobiliare viene attivata in seguito al trasferimento del bene, che avviene con il relativo decreto emesso dal Tribunale.

Come si evince facilmente dalle righe precedenti, la concessione del mutuo è subordinata all’aggiudicazione della casa all’asta e al trasferimento della stessa. Di conseguenza, se il cliente non ottiene l’immobile, il finanziamento viene meno.

Vuoi chiedere un Mutuo per acquisto in Asta?

Affidarsi ad un consulente esperto è una buona idea!

Trova un Consulente

Documenti per mutuo per casa all’asta e tempi di richiesta

Il mutuo casa all’asta viene concesso in virtù dell’accordo sottoscritto dall’ABI con i tribunali italiani. Questo consente di ottenere il finanziamento in tempi compatibili con la partecipazione all’asta, proprio grazie al contratto preliminare. L’erogazione della somma avviene all’interno dei termini imposti dal tribunale per il versamento del saldo.

Ma con quanto anticipo va presentata la richiesta? Non esiste una regola precisa, in linea di massima è consigliabile produrre tutta la documentazione richiesta con almeno 15 giorni di anticipo rispetto alla data in cui desidera ottenere il contratto preliminare.

A tal proposito, ricordiamo che i documenti da presentare al momento della richiesta di mutuo per casa all’asta includono i seguenti.

  • Il bando e gli altri documenti relativi all’asta cui si intende partecipare.
  • I documenti anagrafici e reddituali del richiedente.
  • La perizia redatta dal tecnico per la valutazione dell’immobile all’asta.
  • La relazione notarile preliminare fornita dal Tribunale.

È ovvio che avanzare una domanda di mutuo casa all’asta non dà la certezza di ottenerlo, specie in presenza di vizi dell’immobile o qualora vengano alla luce dei problemi legati al profilo del richiedente. Ecco perché prima di inoltrare la domanda è consigliabile ricorrere all’assistenza di un consulente del credito

Solo un esperto specializzato in questo genere di prodotti è in grado di valutare, velocemente e con professionalità, l’adeguatezza del profilo del richiedente rispetto al finanziamento che si desidera ottenere. Aiutando così il cliente ad ottenere il credito nel più breve tempo possibile, ma anche a trovare il mutuo per acquisto asta immobiliare che meglio soddisfa le sue esigenze.

Versione beta

© 2021 TiPresto.it | Tutti i diritti riservati | TiPresto.it è un servizio offerto da Conclara Srl Startup Innovativa • Via Bruno Buozzi, 9 - 15121 Alessandria • P.IVA 02655200067

Conclara Srl, in qualità di fornitore di servizi informatici, mediante il sito TiPresto.it, offre a consumatori o aziende in cerca di un prodotto di credito (cd Utenti), la possibilità di entrare in contatto con professionisti del credito abilitati ad operare ed iscritti alla piattaforma (cd Oeratori). Gli Utenti avranno accesso a diversi moduli per tipologia di servizio, attraverso i quali è possibile inviare (gratuitamente e senza impegno), i propri dati per ricevere informazioni sul prodotto di interesse agli Operatori selezionati. Gli Operatori, riceveranno le informazioni raccolte nei moduli e potranno gestirle per entrare in contatto con gli Utenti fornendo loro consulenze, informazioni relative ai prodotti trattati, ed eventualmente preventivi sotto la propria responsabilità e nel pieno rispetto della normativa, mettendo a disposizione tutta la documentazione precontrattuale e contrattuale per permettere la comprensione e le caratteristiche dei prodotti offerti. Ricordiamo che Conclara Srl non è un intermediario finanziario, un ente erogante o un operatore del credito pertanto non è responsabile dei rapporti che intercorrono tra Utenti ed Operatori.