Guida al rinnovo cessione del quinto tempi di attesa ed erogazione
Articolo a cura di
Foto profilo di Redazione Tipresto
Redazione Tipresto
Pubblicato il: 13/04/2022
Tempo di lettura: 4 minuti
Condividi l'articolo

Guida al rinnovo cessione del quinto tempi di attesa ed erogazione

Rinegoziare la cessione del quinto in corso è una scelta vantaggiosa in molteplici scenari, dalla variazione dell’importo della rata di rimborso all’erogazione di maggiore liquidità. Ma quali sono le tempistiche da rispettare? Una risposta assoluta non esiste, perché ad incidere su rinnovo cessione del quinto tempi di attesa sono le politiche adottate dalla banca, nonché il profilo del richiedente e le condizioni imposte dalla compagnia assicurativa chiamata ad erogare la polizza obbligatoria.

Sommario

Quando è previsto il rinnovo cessione del quinto prima dei quattro anni

Il primo punto da chiarire quando si parla di richiesta e tempi di erogazione rinnovo cessione del quinto è che la procedura non è possibile in qualsiasi momento del rimborso. La normativa vigente prevede infatti la rinegoziazione solo a conduzione che il beneficiario del prestito abbia rimborsato almeno il 40% delle rate di ammortamento previste.

Quindi il primo vincolo in fatto di tempistiche riguarda la durata iniziale del finanziamento che si rinnova. L’unica eccezione ammessa alla regola del 40% riguarda il rinnovo delle cessioni con durata quinquennale, per cui la rinegoziazione è possibile anche prima che siano trascorsi i due quinti del rimborso. Ma solo a patto che si rinnovi attivando una cessione del quinto con durata decennale.

Va comunque chiarito che le tempistiche dipendono in maniera determinante dal momento in cui si presenta la domanda di rinnovo. Se l’inoltro avviene dopo che sono già trascorsi i termini minimi per la rinegoziazione, la domanda viene lavorata dalla banca immediatamente.

Altrimenti è necessario attendere che siano raggiunti i suddetti termini. Anche se presentare la richiesta in anticipo potrebbe consentire una risposta più immediata nel caso in cui si intenda rivolgersi ad una nuova banca. Questo scenario richiede infatti la presentazione di una serie di documenti, tra cui il conteggio estintivo del finanziamento, e se la domanda è inoltrata prima del dovuto, si ha un certo margine di tempo per ottenere i documenti il prima possibile e accelerare quindi i tempi di erogazione del rinnovo.

Ma poiché sono molti gli aspetti da valutare per il rinnovo cessione del quinto tempi di attesa e procedure, prima di presentare la domanda è sempre consigliabile ricorrere alla consulenza di un professionista del settore. Ecco perché il consulente del credito è il supporto ideale per chi desidera allungare la cessione del quinto con un rifinanziamento.

Solo su TiPresto trovi i migliori 

esperti di Cessione del Quinto!

Trova un Consulente

Quali sono i tempi di erogazione rinnovo cessione del quinto

Generalmente per il rinnovo cessione del quinto tempi di attesa vanno dai 7 ai 20 giorni dalla data di presentazione della richiesta, sebbene eventuali ritardi possano essere dovuti al conteggio estintivo. La produzione della documentazione richiede infatti diversi giorni e le procedure possono dilungarsi, in base alle politiche adottate dalla banca o società finanziaria presso cui si è attivata la cessione originaria.

Quanto all’erogazione, il capitale concesso a titolo di rinnovo cessione del quinto viene versato solo dopo che il cliente ha ricevuto la notifica di approvazione della richiesta e che la compagnia assicurativa predisposta ha approvato l’emissione della polizza obbligatoria.

Come è facile intuire, anche queste sono operazioni che incidono sui tempi di concessione cessione del quinto rinnovo. Solitamente, le pratiche sono più veloci se si mantiene il rapporto con la banca che ha già erogato il prestito originario. Ma non è una regola fissa. Inoltre, ha un effetto diretto sui tempi la condizione del richiedente.

Sì, perché se il profilo del richiedente ha caratteristiche simili, o pressoché identiche rispetto al momento della richiesta del precedente finanziamento su cessione del quinto, la banca sarà verosimilmente propensa ad accettare la richiesta senza necessità di produrre particolari documenti. E anche la compagnia assicurativa dovrebbe concedere la polizza senza presentare particolari difficoltà.

La logica è che se il finanziamento originale è stato concesso, si dovrebbe ottenere il rinnovo in maniera piuttosto semplice. Sempre a condizione che le sue condizioni professionali e di salute siano in linea con quelle precedenti. Senza dimenticare che il rinnovo è subordinato all’estinzione del debito precedente.

In ogni caso, dopo il benestare di banca e assicurazione, c’è l’erogazione del capitale per il rinnovo cessione quinto. Generalmente avviene con bonifico o assegno circolare e il denaro arriva sul conto nell’arco di 1-2 giorni dal momento del versamento.

Chiedi ora una consulenza

per il tuo prestito!

Trova un Consulente

Versione beta

© 2021 TiPresto.it | Tutti i diritti riservati | TiPresto.it è un servizio offerto da Conclara Srl Startup Innovativa • Via Bruno Buozzi, 9 - 15121 Alessandria • P.IVA 02655200067

Conclara Srl, in qualità di fornitore di servizi informatici, mediante il sito TiPresto.it, offre a consumatori o aziende in cerca di un prodotto di credito (cd Utenti), la possibilità di entrare in contatto con professionisti del credito abilitati ad operare ed iscritti alla piattaforma (cd Oeratori). Gli Utenti avranno accesso a diversi moduli per tipologia di servizio, attraverso i quali è possibile inviare (gratuitamente e senza impegno), i propri dati per ricevere informazioni sul prodotto di interesse agli Operatori selezionati. Gli Operatori, riceveranno le informazioni raccolte nei moduli e potranno gestirle per entrare in contatto con gli Utenti fornendo loro consulenze, informazioni relative ai prodotti trattati, ed eventualmente preventivi sotto la propria responsabilità e nel pieno rispetto della normativa, mettendo a disposizione tutta la documentazione precontrattuale e contrattuale per permettere la comprensione e le caratteristiche dei prodotti offerti. Ricordiamo che Conclara Srl non è un intermediario finanziario, un ente erogante o un operatore del credito pertanto non è responsabile dei rapporti che intercorrono tra Utenti ed Operatori.