Cosa sapere sul prestito Enasarco cessione del quinto della pensione
Articolo a cura di
Foto profilo di Admin Tipresto
Admin Tipresto
Pubblicato il: 06/12/2021
Tempo di lettura: 5 minuti
Condividi l'articolo

Cosa sapere sul prestito Enasarco cessione del quinto della pensione

Possibilità di ottenere credito senza bisogno della firma di un garante, condizioni di rimborso vantaggiose e burocrazia relativamente contenuta. Questi sono solo alcuni dei vantaggi dei prestiti Enasarco cessione del quinto della pensione. Finanziamenti rivolti agli iscritti all’Ente Nazionale di Assistenza per gli Agenti e Rappresentanti di Commercio.

La procedura per la richiesta segue le medesime logiche applicate alla tradizionale cessione del quinto della pensione. Tuttavia ci sono alcune differenze determinate dall’ente previdenziale, che ha la facoltà di imporre requisiti e condizioni ulteriori rispetto alla normativa.

Entrando nello specifico, Enasarco (che ogni anno eroga circa 100.000 pensioni di vecchiaia, di invalidità e trattamenti previdenziali in favore di superstiti) ammette la cessione del quinto della pensione solo a certe condizioni. Ovvero solo se il finanziamento viene erogato da intermediari finanziari iscritti nell’elenco generale di cui all’articolo numero 106 del D. Lgs 385/1993.

Non solo, perché il prestito Enasarco cessione del quinto della pensione si realizzi, l’oggetto sociale dell’intermediario deve includere la concessione dei finanziamenti tra le attività previste. Solo a queste condizioni è possibile per il pensionato beneficiare dei vantaggi legati alla cessione del quinto della pensione.

Sommario

Come funziona la cessione del quinto Enasarco e chi può ottenerla

A chi si rivolge l’offerta Enasarco prestiti pensionati? Possono ottenere la cessione del quinto Enasarco quanti percepiscono dalla Fondazione Enasarco trattamenti pensionistici di invalidità parziale, di inabilità, pensioni di vecchiaia e superstiti di pensionati Enasarco. 

Come per ogni altro prestito, la richiesta Enasarco cessione del quinto della pensione deve essere avanzata dal beneficiario, rivolgendosi ad un intermediario finanziario. In sede di domanda è però necessario presentare il certificato di quota cedibile fornito dall’ente previdenziale.

Si tratta del documento che attesta la rata massima cedibile per il rimborso del debito. Indispensabile per presentare l’istanza di finanziamento e ottenere preventivi, va richiesto a Enasarco utilizzando un apposito modulo, scaricabile direttamente dal sito ufficiale dell’ente.

La domanda di rilascio della documentazione va inoltrata via raccomandata con ricevuta di ritorno alla sede di Roma della Fondazione Enasarco – Servizio Prestazioni. Oppure tramite posta elettronica certificata, scrivendo a gestioneprestazioni@pec.enasarco.it.

Chiaramente, i finanziamenti su cessione del quinto pensione Enasarco sottostanno alla normativa sulla tutela della pensione minima. Vale a dire che possono ottenere liquidità solo quanti percepiscono una pensione di importo superiore a quello fissato annualmente per i trattamenti previdenziali.

È infatti in virtù di questa salvaguardia sulla pensione minima che la quota cedibile dei prestiti per pensionati viene calcolata in maniera diversa rispetto a quella dei finanziamenti su cessione del quinto dello stipendio.

La normativa sulla cessione del quinto non stabilisce un requisito anagrafico, ma in questo caso è l’ente previdenziale a imporre un limite massimo. Nello specifico, è possibile la concessione Enasarco prestiti pensionati fino alla soglia di 85 anni compiuti alla data fissata per la scadenza del piano di rimborso. 

Vuoi chiedere una Cessione del Quinto ENASARCO?

Trova un Consulente

Piano di rimborso Enasarco prestiti pensionati

Naturalmente il funzionamento della cessione del quinto Enasarco segue le stesse regole delle comuni cessioni della pensione. Il debito è rimborsato attraverso la trattenuta alla fonte della rata mensile, che non può eccedere la quinta parte del trattamento pensionistico netto. La durata massima è di 10 anni e il tasso è fisso.

Ma a dispetto di quanto accade solitamente con questo genere di prestiti a pensionati, nei finanziamenti Enasarco cessione del quinto della pensione la modalità di rimborso è bimestrale. Entrando nel dettaglio, la prima trattenuta avviene entro il terzo mese seguente la notifica del contratto, dopodiché sono applicate decurtazioni alla fonte con cadenza bimestrale, entro la fine del primo mese del bimestre.

Sono molti quindi i fattori da considerare prima di presentare una domanda di prestito Enasarco cessione del quinto. Ecco perchè il confronto con un consulente finanziario è consigliabile, soprattutto quando si ha una situazione economica complessa, il cui bilancio deve tenere conto di numerose voci di spesa.

Vuoi chiedere una Cessione del Quinto ENASARCO?

Trova un Consulente

Quali sono i vantaggi del prestito Enasarco cessione del quinto per pensionati

Al fine di agevolare i titolari di trattamenti previdenziali Enasarco nell’accesso al credito, il consiglio di amministrazione dell’Ente Nazionale di Assistenza per gli Agenti e Rappresentanti di Commercio ha realizzato una convenzione con alcuni istituti di credito.

Questa stabilisce i tassi di interesse massimi che possono essere applicati ai prestiti Enasarco cessione del quinto della pensione. Vengono così garantite ad agenti e rappresentanti di commercio a riposo condizioni di rimborso competitive e un tasso agevolato.

Come imposto dalla normativa, a garanzia del finanziamento viene posta la pensione percepita del beneficiario, ma è richiesta anche la sottoscrizione di una polizza contro il rischio vita.

Questa è una copertura assicurativa che ha come beneficiario l’istituto di credito e che, nel caso il debitore muoia prima del completo rimborso del finanziamento, provvede al saldo del debito.

La presenza della polizza sul rischio vita rappresenta un vantaggio anche per il beneficiario del prestito. Il pensionato ha infatti la certezza di non lasciare debiti ai propri eredi. Perché la normativa prevede che la compagnia assicurativa non possa rifarsi sui superstiti del debitore.

Altro vantaggio del prestito Enasarco cessione del quinto della pensione è la possibilità di ottenere somme relativamente importanti, senza bisogno di ricorrere a garanzie ipotecarie, né alla firma di un garante.

Grazie al particolare meccanismo del prestito, possono ottenere credito anche quanti non hanno una storia finanziaria impeccabile. In altre parole, la cessione viene concessa anche a chi è segnalato come cattivo pagatore, a chi ha subito pignoramenti o protesti.

Versione beta

© 2021 TiPresto.it | Tutti i diritti riservati | TiPresto.it è un servizio offerto da Conclara Srl Startup Innovativa • Via Bruno Buozzi, 9 - 15121 Alessandria • P.IVA 02655200067

Conclara Srl, in qualità di fornitore di servizi informatici, mediante il sito TiPresto.it, offre a consumatori o aziende in cerca di un prodotto di credito (cd Utenti), la possibilità di entrare in contatto con professionisti del credito abilitati ad operare ed iscritti alla piattaforma (cd Oeratori). Gli Utenti avranno accesso a diversi moduli per tipologia di servizio, attraverso i quali è possibile inviare (gratuitamente e senza impegno), i propri dati per ricevere informazioni sul prodotto di interesse agli Operatori selezionati. Gli Operatori, riceveranno le informazioni raccolte nei moduli e potranno gestirle per entrare in contatto con gli Utenti fornendo loro consulenze, informazioni relative ai prodotti trattati, ed eventualmente preventivi sotto la propria responsabilità e nel pieno rispetto della normativa, mettendo a disposizione tutta la documentazione precontrattuale e contrattuale per permettere la comprensione e le caratteristiche dei prodotti offerti. Ricordiamo che Conclara Srl non è un intermediario finanziario, un ente erogante o un operatore del credito pertanto non è responsabile dei rapporti che intercorrono tra Utenti ed Operatori.