Quali sono i costi surroga mutuo e chi li sostiene
Articolo a cura di
Foto profilo di Redazione Tipresto
Redazione Tipresto
Pubblicato il: 03/02/2022
Tempo di lettura: 2 minuti
Condividi l'articolo

Quali sono i costi surroga mutuo e chi li sostiene

L’assenza di costi surroga mutuo è uno dei fattori determinanti nella scelta del mutuatario di attivare la portabilità del finanziamento. Potendo ottenere un risparmio sulle spese, senza dover affrontare commissioni o oneri, si tende infatti a valutare con maggiore attenzione i vantaggi di questa soluzione. 

Tuttavia, la mancanza di costi per il beneficiario non comporta l’assenza di spese in valore assoluto. Sì, perché anche se la banca surrogante non applica costi al mutuatario, la stessa è chiamata a sostenere diverse voci di spesa. E se in passato qualche istituto di credito ha tentato di ottenere un rimborso delle spese rifacendosi sul cliente, con l’applicazione della Legge n. 40/2007 (nota anche come Decreto Bersani) e successivamente del Decreto legislativo 141/2010, pratiche di questo genere sono impensabili.

I costi surroga mutuo sono interamente a carico della banca subentrante. Questa si occupa quindi di versare quanto dovuto per istruttoria, perizia e persino del pagamento del notaio. In particolare, la presenza del notaio è indispensabile per la redazione dell’atto con cui si trasferisce l’ipoteca del finanziamento. Un aspetto centrale per la surrogazione del mutuo, che altrimenti non potrebbe essere passato da una banca all’altra. Non a caso, tecnicamente ci si riferisce spesso alla surroga mutuo come portabilità dell’ipoteca.

Sommario

Vuoi surrogare il tuo Mutuo?

Trova un Consulente

Le spese surroga mutuo per il beneficiario del finanziamento

C’è però una voce nelle spese surroga mutuo che fa eccezione e spetta quindi al cliente. Si tratta dell’imposta dovuta per l’iscrizione della portabilità nei Registri Immobiliari. Questa tassa, inevitabilmente in capo al soggetto titolare del mutuo e proprietario dell’immobile posto a garanzia del finanziamento ipotecario, viene corrisposta nella misura di 35 euro.

In altre parole tutte le spese per il trasferimento del mutuo, incluso il costo notaio surroga mutuo, sono a carico della banca ad eccezione di questa imposta. Inoltre, non possono essere applicate al beneficiario del mutuo spese o commissioni per la concessione del nuovo finanziamento. E allo stesso tempo non sono previste penali di estinzione anticipata da parte della banca che ha erogato il finanziamento surrogato.

Neppure gli intermediari hanno la possibilità di imporre costi surroga mutuo. Una ragione in più per ricorrere, nell’analisi delle spese surroga mutuo, alla competenza di un operatore del credito specializzato nel settore dei mutui. 

Quando ci si interroga su quanto costa surroga mutuo è infatti consigliabile rivolgersi ad un esperto del settore. Una figura insostituibile quando si tratta di valutare pro e contro della portabilità, ma anche delle offerte di mutuo surroga presenti sul mercato. Procedure e analisi che altrimenti richiederebbero giorni di impegno diventano alla portata di tutti con il supporto di un consulente del credito con alle spalle anni di attività.

Versione beta

© 2021 TiPresto.it | Tutti i diritti riservati | TiPresto.it è un servizio offerto da Conclara Srl Startup Innovativa • Via Bruno Buozzi, 9 - 15121 Alessandria • P.IVA 02655200067

Conclara Srl, in qualità di fornitore di servizi informatici, mediante il sito TiPresto.it, offre a consumatori o aziende in cerca di un prodotto di credito (cd Utenti), la possibilità di entrare in contatto con professionisti del credito abilitati ad operare ed iscritti alla piattaforma (cd Oeratori). Gli Utenti avranno accesso a diversi moduli per tipologia di servizio, attraverso i quali è possibile inviare (gratuitamente e senza impegno), i propri dati per ricevere informazioni sul prodotto di interesse agli Operatori selezionati. Gli Operatori, riceveranno le informazioni raccolte nei moduli e potranno gestirle per entrare in contatto con gli Utenti fornendo loro consulenze, informazioni relative ai prodotti trattati, ed eventualmente preventivi sotto la propria responsabilità e nel pieno rispetto della normativa, mettendo a disposizione tutta la documentazione precontrattuale e contrattuale per permettere la comprensione e le caratteristiche dei prodotti offerti. Ricordiamo che Conclara Srl non è un intermediario finanziario, un ente erogante o un operatore del credito pertanto non è responsabile dei rapporti che intercorrono tra Utenti ed Operatori.