Cessione del quinto insegnanti: come ottenerla e chi la concede
Articolo a cura di
Foto profilo di Redazione Tipresto
Redazione Tipresto
Pubblicato il: 15/06/2022
Tempo di lettura: 4 minuti
Condividi l'articolo

Cessione del quinto insegnanti: come ottenerla e chi la concede

Utile a chi necessità di liquidità immediata da utilizzare per diverse finalità, la cessione del quinto insegnanti è il finanziamento non finalizzato garantito dalla busta paga. Non prevede garanzie reali, ma impone la sottoscrizione di una polizza assicurativa contro rischio vita e rischio impiego.

Ai fini dell’accesso al credito è fondamentale la titolarità di un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Nonché la presenza di un TFR accantonato di importo adeguato a garantire la banca nell’ipotesi di fine del rapporto di lavoro. Scenario in cui il datore di lavoro, in questo caso l’ente scolastico di competenza, usa le somme dovute a titolo di TFR per saldare il debito residuo nei confronti della banca.

Ma quanto si ottiene con i prestiti cessione del quinto scuola? Quali sono i requisiti per ottenere il finanziamento e come funziona il rimborso? Vediamolo insieme.

Sommario

Cessione del quinto dipendenti scuola: quanto si ottiene e come funziona il rimborso

Regolata dalla Legge 180/50, la cessione del quinto insegnanti prevede per legge una durata massima di 10 anni, con tasso fisso e rata costante. La decurtazione dei pagamenti avviene alla fonte, ad opera del datore di lavoro che si occupa di versare le somme all’ente di credito che ha concesso il capitale.

Il tasso di interesse varia in funzione del profilo del richiedente e del livello di rischio associato allo stesso. Fanno la differenza anche le politiche adottate dalla banca o società finanziaria competente, che può imporre dei limiti sia per la durata massima del piano di rimborso che per l’importo erogabile.

In linea di massima, gli istituti di credito sono disposti a concedere fino a 50.000 euro, ma talvolta il limite è ridotto a 30.000 euro. In ogni caso, la somma erogabile dipende direttamente dalla capacità di rimborso del richiedente, basata sulla rata mensile.

La normativa traccia limiti netti anche a tal proposito, imponendo una rata non superiore al 20% della busta paga del richiedente. Di conseguenza maggiore è il reddito netto, più alte sono la rata massima e la somma erogabile.

Ai fini dell’accesso al credito non si tiene conto di eventuali difficoltà nel pagamento dei passati finanziamenti. Possono ottenere la cessione del quinto insegnanti anche i cattivi pagatori, nonché quanti hanno in corso altri prestiti, purché non comportino altre trattenute sullo stipendio.

Cerchi un Prestito NoiPA

per Insegnanti nella tua zona?

Trova un Consulente

Chi concede la cessione del quinto insegnanti statali

La cessione del quinto docenti è un finanziamento concesso da tutte le banche e società finanziarie che trattano la cessione del quinto dello stipendio. È perciò un prodotto molto diffuso nel mercato italiano del credito. Non sempre però la cessione del quinto insegnanti è erogata in convenzione.

Quest’ultimo scenario infatti riguarda in maniera esclusiva gli enti di credito che hanno sottoscritto degli accordi con il Ministero dell’Istruzione. Ricorrere ad una cessione del quinto insegnanti statali non in convenzione comporta costi maggiori? Non sempre, a fare la differenza sulle condizioni del finanziamento sono numerosi fattori e le convenzioni attivate tra banche ed enti pubblici non sono necessariamente sinonimo di convenienza massima.

Ecco quindi che per trovare il miglior prestito in cessione del quinto docenti è consigliabile ricorrere al supporto di un consulente del credito. Solo un professionista specializzato nel settore è in grado di confrontare le varie offerte presenti sul mercato e trovare quella più adatta alle specifiche esigenze del cliente.

Comunque i documenti richiesti sono particolarmente ridotti. Nella maggior parte dei casi sono sufficienti:

  • busta paga;
  • CUD;
  • Codice fiscale;
  • Carta di identità.

Ulteriore documentazione può essere richiesta dalla compagnia assicurativa chiamata a concedere la polizza obbligatoria contro rischio vita e rischio impiego. Copertura senza la quale non è possibile il perfezionamento del contratto di cessione del quinto dipendenti scuola.

Vuoi un Prestito in convenzione NoiPA?

Affidati ad un esperto!

Trova un Consulente

Come funziona la cessione del quinto NoiPA per insegnanti

Quando si parla di prestiti insegnanti in convenzione si fa solitamente riferimento ai prestiti NoiPA cessione del quinto. Sono finanziamenti concessi dalle banche e finanziarie che hanno aderito alla convenzione del Ministero dell’Economia relativa alla concessione di prestiti in favore degli iscritti alla piattaforma NoiPA.

Essendo gli insegnanti statali una categoria afferente alla piattaforma, per effetto dell’adesione del Ministero dell'Istruzione, questi sono anche beneficiari del prestito NoiPA insegnanti. Come già accennato, le regole per la concessione sono le medesime delle tradizionali cessioni del quinto, ma l’accordo stabilisce che gli istituti di credito aderenti applichino delle condizioni di favore nei confronti degli iscritti alla piattaforma NoiPA.

Oltre a questo vantaggio, chi sceglie la cessione del quinto Noi PA beneficia di tempi di richiesta e valutazione particolarmente rapidi. Merito del servizio telematico messo a disposizione dalla piattaforma per le banche e società finanziarie aderenti, che non richiede la presentazione di documenti reddituali da parte del lavoratore.

Trovare la migliore cessione del quinto insegnanti non è comunque un’operazione scontata. Prima di presentare domanda è sempre consigliabile confrontarsi con un consulente del credito per individuare la proposta più adatta alle proprie esigenze.

Versione beta

© 2021 TiPresto.it | Tutti i diritti riservati | TiPresto.it è un servizio offerto da Conclara Srl Startup Innovativa • Via Bruno Buozzi, 9 - 15121 Alessandria • P.IVA 02655200067

Conclara Srl, in qualità di fornitore di servizi informatici, mediante il sito TiPresto.it, offre a consumatori o aziende in cerca di un prodotto di credito (cd Utenti), la possibilità di entrare in contatto con professionisti del credito abilitati ad operare ed iscritti alla piattaforma (cd Oeratori). Gli Utenti avranno accesso a diversi moduli per tipologia di servizio, attraverso i quali è possibile inviare (gratuitamente e senza impegno), i propri dati per ricevere informazioni sul prodotto di interesse agli Operatori selezionati. Gli Operatori, riceveranno le informazioni raccolte nei moduli e potranno gestirle per entrare in contatto con gli Utenti fornendo loro consulenze, informazioni relative ai prodotti trattati, ed eventualmente preventivi sotto la propria responsabilità e nel pieno rispetto della normativa, mettendo a disposizione tutta la documentazione precontrattuale e contrattuale per permettere la comprensione e le caratteristiche dei prodotti offerti. Ricordiamo che Conclara Srl non è un intermediario finanziario, un ente erogante o un operatore del credito pertanto non è responsabile dei rapporti che intercorrono tra Utenti ed Operatori.