Prestito cessione del quinto vantaggi e svantaggi
Articolo a cura di
Foto profilo di Admin Tipresto
Admin Tipresto
Pubblicato il: 06/12/2021
Tempo di lettura: 4 minuti
Condividi l'articolo

Prestito cessione del quinto vantaggi e svantaggi

Come ogni forma di finanziamento, la cessione del quinto presenta pro e contro. Elementi da analizzare con attenzione prima della sottoscrizione del prestito, così da avere la certezza di trovare esattamente la soluzione adatta alle proprie esigenze, sia nel breve che nel lungo periodo. Ma quali sono i fattori principali di cui tenere conto per valutare cessione del quinto vantaggi e svantaggi?

Sommario

Prestito cessione del quinto vantaggi per il beneficiario

Uno dei principali vantaggi della cessione del quinto di stipendio e pensione è senza dubbio la praticità. A differenza di quanto accade con i comuni prestiti personali, la cessione non prevede il rimborso delle rate con un intervento attivo da parte del beneficiario.

La rata mensile viene detratta direttamente dalla pensione o dallo stipendio. L’importo è decurtato ad opera del datore di lavoro o dell’ente previdenziale che eroga la pensione. Soggetto che si occupa poi di versarlo alla banca o società finanziaria che ha concesso il credito.

Un altro grande pro riguarda l’accesso al credito anche da parte di chi ha avuto problemi finanziari. Non prevedendo garanzie aggiuntive al reddito dimostrabile (eccetto assicurazione obbligatoria e TFR), questa forma di prestito è adatta anche a chi è segnalato nei database SIC e CRIF.

Questo accade perché al momento della presentazione dell’istanza di finanziamento, gli istituti di credito non valutano l’affidabilità creditizia del richiedente. Di conseguenza, possono ottenere credito coloro che sono segnalati come cattivi pagatori (a causa di problemi con il rimborso di prestiti passati), che hanno subito protesti o pignoramenti. 

Allo stesso modo, possono ottenere la cessione del quinto quanti hanno già in corso altri finanziamenti, che altrimenti troverebbero difficoltà nell’accesso al credito.

Restando in tema di cessione del quinto vantaggi e svantaggi, tra i punti di forza di questo finanziamento c’è il fatto che la cessione del quinto dello stipendio è un diritto del lavoratore. Di conseguenza, nonostante il datore di lavoro giochi un ruolo chiave nel meccanismo del finanziamento, non può rifiutarsi di operare come intermediario tra dipendente e istituto di credito. 

Senza dimenticare che i prestiti su cessione del quinto hanno tasso di interesse fisso e rata di importo costante. Due fattori che semplificano in maniera determinante la pianificazione e la gestione del bilancio familiare.

Scopri tutti i vantaggi della Cessione del Quinto!

Fatti aiutare dai migliori esperti

Trova un Consulente

Svantaggi della cessione del quinto da stipendio e pensione

Nell’analisi di cessione del quinto vantaggi e svantaggi, il finanziamento va considerato sotto ogni punto di vista. Sono quindi da valutare anche i contro, ossia gli aspetti meno graditi alla maggior parte dei richiedenti.

Uno di quelli che viene indicato più spesso come un difetto è il premio della polizza. Per sua natura, infatti, la cessione del quinto prevede la sottoscrizione di una copertura assicurativa obbligatoria. Una voce di spesa che si somma a tasso di interesse, spese accessorie, oneri di istruttoria e gli altri costi tipici del credito al consumo. Inoltre, i costi assicurativi aumentano al salire dell’età anagrafica del richiedente.

C’è poi la questione dei requisiti. A differenza di quanto si potrebbe immaginare, non tutti i lavoratori dipendenti e pensionati hanno accesso al credito. Esistono diverse categorie escluse, come i titolari di pensione minima, pensione di invalidità e diversi altri trattamenti.

Quanto ai dipendenti, a prescindere che siano pubblici o privati, ottengono il finanziamento solo coloro che hanno un contratto a tempo indeterminato. Inoltre, è necessaria la titolarità di un TFR abbastanza consistente, che viene vincolato a garanzia del credito. Di conseguenza, per l’intero periodo di rimborso non è possibile richiedere un anticipo sul trattamento di fine rapporto. Uno svantaggio da non sottovalutare.

Vuoi rinegoziare la tua Cessione del Quinto?

Affidati a consulenti esperti per ottenere liquidità

Trova un Consulente

Rinnovo cessione del quinto pro e contro 

Chiaramente il prestito su cessione del quinto è precluso ai lavoratori autonomi e liberi professionisti. Ma spesso la richiesta di prestito viene rifiutata anche ai dipendenti assunti presso realtà di piccole dimensioni, ritenute poco affidabili dalla compagnia assicuratrice che eroga la polizza obbligatoria.

Un altro aspetto da considerare nell’ambito di cessione del quinto vantaggi e svantaggi è la possibilità di rinnovare il finanziamento solo a certe condizioni. Infatti, il rinnovo è possibile esclusivamente per chi ha rimborsato almeno il 40% delle rate mensili.

Unica eccezione sono i prestiti quinquennali, che si possono rinnovare dopo il pagamento di un anno di rate, ma solo se si attiva per la prima volta un piano di rimborso decennale. Il rinnovo della cessione del quinto conviene quindi quando ci si trova ad affrontare spese improvvise, ma gestibili nel lungo periodo con una rata sostenibile per i bilanci familiari.

Versione beta

© 2021 TiPresto.it | Tutti i diritti riservati | TiPresto.it è un servizio offerto da Conclara Srl Startup Innovativa • Via Bruno Buozzi, 9 - 15121 Alessandria • P.IVA 02655200067

Conclara Srl, in qualità di fornitore di servizi informatici, mediante il sito TiPresto.it, offre a consumatori o aziende in cerca di un prodotto di credito (cd Utenti), la possibilità di entrare in contatto con professionisti del credito abilitati ad operare ed iscritti alla piattaforma (cd Oeratori). Gli Utenti avranno accesso a diversi moduli per tipologia di servizio, attraverso i quali è possibile inviare (gratuitamente e senza impegno), i propri dati per ricevere informazioni sul prodotto di interesse agli Operatori selezionati. Gli Operatori, riceveranno le informazioni raccolte nei moduli e potranno gestirle per entrare in contatto con gli Utenti fornendo loro consulenze, informazioni relative ai prodotti trattati, ed eventualmente preventivi sotto la propria responsabilità e nel pieno rispetto della normativa, mettendo a disposizione tutta la documentazione precontrattuale e contrattuale per permettere la comprensione e le caratteristiche dei prodotti offerti. Ricordiamo che Conclara Srl non è un intermediario finanziario, un ente erogante o un operatore del credito pertanto non è responsabile dei rapporti che intercorrono tra Utenti ed Operatori.