mutui Italia
Pubblicato il: 17 marzo, 2023
Tempo di lettura: 2 minuti
152 visualizzazioni
Condividi l'articolo

Mutui Italia: a gennaio le domande crescono dell’11%

Il mercato del credito continua il suo trend positivo. A gennaio 2023 le richieste mutui Italia hanno visto un incremento dell’11% rispetto a dicembre 2022, come evidenziato dal Rapporto sul credito italiano di Experian, nota realtà di global information service.

Sebbene la tendenza si rifletta sull’intero territorio nazionale, il crescente interesse verso i mutui tocca i livelli massimi nelle regioni di Marche e Sicilia, dove le richieste hanno avuto un incremento rispettivamente del 29,8% e 27,5%. Terzo sul podio il Friuli Venezia Giulia, con un +26,2% rispetto a dicembre dello scorso anno.

Bene anche le richieste di prestiti personali, che sempre nel mese di gennaio 2023 fanno segnare un +27%. Il dato però va letto anche alla luce delle tendenze del mercato: a dicembre le richieste di finanziamento tendono a scendere fisiologicamente, perché le spese legate a festività e Black Friday tendono ad assolversi generalmente a novembre, protraendosi al massimo per le prime settimane del dodicesimo mese. È naturale quindi che i prestiti a gennaio risultino in salita. Più interessante invece il picco dei mutui, che nasconde logiche di mercato meno scontate.

Sommario

Vuoi chiedere un Mutuo?

Trova un Consulente

Mutui bancari in salita nonostante il rialzo tassi: ecco perché

Suscita particolare interesse la risalita delle richieste mutui Italia alla luce dei recenti rialzi dei tassi BCE. Se con l’incremento del costo del prestito era logico attendersi una discesa delle domande di finanziamento, a trainare le richieste di finanziamento sono gli incentivi statali per ristrutturazioni ed efficientamento energetico, che continuano a presentarsi agli italiani come ghiotte occasioni. Soprattutto in seguito al caro energia e con la prospettiva di nuove norme per la vendita e la locazione delle unità abitative.

In sintesi, gli italiani prevedono che molto presto sarà indispensabile possedere un’abitazione con un alto livello di efficienza energetica, e cercano di attivarsi il prima possibile. Beneficiando degli incentivi statali anche a costo di sottoscrivere finanziamenti con tassi più alti di quelli disponibili lo scorso semestre.

Lasciando sullo sfondo la questione agevolazioni statali, complessivamente sia i finanziamenti con garanzia ipotecaria che i prestiti personali e finalizzati sono in crescita a gennaio. La tendenza però potrebbe arrestarsi, portando ad una stabilizzazione delle richieste nei prossimi mesi. Anche se la fiducia da parte dei consumatori sembra essere un dato accertato. Complice, probabilmente, anche la ripresa del mondo del lavoro, che negli ultimi mesi ha visto dati a rialzo, con un aumento delle assunzioni nell’intero territorio nazionale.

Versione beta

© 2021 TiPresto.it | Tutti i diritti riservati | TiPresto.it è un servizio offerto da Conclara Srl Startup Innovativa • Via Bruno Buozzi, 9 - 15121 Alessandria • P.IVA 02655200067

Conclara Srl, in qualità di fornitore di servizi informatici, mediante il sito TiPresto.it, offre a consumatori o aziende in cerca di un prodotto di credito (cd Utenti), la possibilità di entrare in contatto con professionisti del credito abilitati ad operare ed iscritti alla piattaforma (cd Operatori). Gli Utenti avranno accesso a diversi moduli per tipologia di servizio, attraverso i quali è possibile inviare (gratuitamente e senza impegno), i propri dati per ricevere informazioni sul prodotto di interesse agli Operatori selezionati. Gli Operatori, riceveranno le informazioni raccolte nei moduli e potranno gestirle per entrare in contatto con gli Utenti fornendo loro consulenze, informazioni relative ai prodotti trattati, ed eventualmente preventivi sotto la propria responsabilità e nel pieno rispetto della normativa, mettendo a disposizione tutta la documentazione precontrattuale e contrattuale per permettere la comprensione e le caratteristiche dei prodotti offerti. Ricordiamo che Conclara Srl non è un intermediario finanziario, un ente erogante o un operatore del credito pertanto non è responsabile dei rapporti che intercorrono tra Utenti ed Operatori.