banche
Pubblicato il: 17 marzo, 2023
Tempo di lettura: 2 minuti
215 visualizzazioni
Condividi l'articolo

Condizioni conti correnti: Banca d’Italia invita le banche a fare attenzione

La Banca d’Italia ha presentato alle banche attive sul territorio italiano un invito a fare massima attenzione alle modifiche contrattuali in sfavore ai consumatori. Al centro della vicenda ci sono le condizioni riviste sui contratti di conti correnti, che in diversi casi vengono aggiornati per adeguarsi all’inflazione.

L’organismo di vigilanza richiama le banche anche alla valutazione di una revisione delle manovre passate, che sono state giustificate dalla tendenza a ribasso dei tassi, e che oggi andrebbero riviste per via dell’incremento degli stessi tassi.

Sommario

Sei un iscritto OAM?

Affidati a TiPresto per la tua visibilità!

Iscriviti gratis

Banca d’Italia si concentra sui rapporti tra banche italiane e consumatori

Entrando nello specifico delle comunicazioni della Banca d’Italia, l’ente mette in evidenza come i picchi di inflazione che sono stati toccati negli ultimi mesi spingono alcune banche ad aumentare gli oneri a carico dei correntisti. Queste variazioni avvengono attraverso la proposta di modifiche unilaterali alle condizioni contrattuali.

Sebbene l’ente comprenda la necessità di ogni banca di tutelarsi a fronte degli aumenti dei tassi (oltre che dal carovita) che impattano su tutti, inclusi gli istituti di credito, proporre condizioni svantaggiose per il cliente finale è una pratica che non trova approvazione.

Sarebbe invece consigliato, leggendo tra le righe, valutare una compensazione dei costi dovuti all’inflazione sfruttando il solo aumento dei tassi di interesse. Seguendo quindi la politica avviata dalla BCE, che prevede l’applicazione di interessi maggiorati a prestiti e mutui, e che va a ricasco sull’intero mondo del credito e della finanza. La soluzione, per le banche italiane, sarebbe quindi reintrodurre nella propria offerta forme di remunerazione dei depositi.

Ci sono alcuni istituti di credito che stanno già operando in tal senso, ma ciò che dovrebbe interessare tutte le banche e le finanziarie è che Banca d’Italia si dimostra ancora una volta attenta alle condizioni applicate nei confronti dei consumatori. E i controlli certamente non si limiteranno alle condizioni di conti correnti e depositi. È consigliabile perciò rivedere periodicamente le condizioni contrattuali presentate ai clienti.

Vuoi essere sempre aggiornato sulle novità del settore del credito? Iscriviti a TiPresto e segui il nostro blog.

Versione beta

© 2021 TiPresto.it | Tutti i diritti riservati | TiPresto.it è un servizio offerto da Conclara Srl Startup Innovativa • Via Bruno Buozzi, 9 - 15121 Alessandria • P.IVA 02655200067

Conclara Srl, in qualità di fornitore di servizi informatici, mediante il sito TiPresto.it, offre a consumatori o aziende in cerca di un prodotto di credito (cd Utenti), la possibilità di entrare in contatto con professionisti del credito abilitati ad operare ed iscritti alla piattaforma (cd Operatori). Gli Utenti avranno accesso a diversi moduli per tipologia di servizio, attraverso i quali è possibile inviare (gratuitamente e senza impegno), i propri dati per ricevere informazioni sul prodotto di interesse agli Operatori selezionati. Gli Operatori, riceveranno le informazioni raccolte nei moduli e potranno gestirle per entrare in contatto con gli Utenti fornendo loro consulenze, informazioni relative ai prodotti trattati, ed eventualmente preventivi sotto la propria responsabilità e nel pieno rispetto della normativa, mettendo a disposizione tutta la documentazione precontrattuale e contrattuale per permettere la comprensione e le caratteristiche dei prodotti offerti. Ricordiamo che Conclara Srl non è un intermediario finanziario, un ente erogante o un operatore del credito pertanto non è responsabile dei rapporti che intercorrono tra Utenti ed Operatori.