Piccolo prestito Inpdap calcolo rata: come farlo e perché
Articolo a cura di
Foto profilo di Redazione Tipresto
Redazione Tipresto
Pubblicato il: 21/04/2022
Tempo di lettura: 5 minuti
Condividi l'articolo

Piccolo prestito Inpdap calcolo rata: come farlo e perché

Estremamente apprezzato da dipendenti e pensionati pubblici per la possibilità di ottenere liquidità a tassi di interesse agevolati, il piccolo prestito Inpdap ha una durata massima di 4 anni. Le rate hanno cadenza mensile e la somma erogabile viene definita in base al reddito del richiedente. Valutare la convenienza della proposta può quindi risultare più difficile del previsto. Ecco perché è sempre consigliabile ricorrere alla simulazione piccolo prestito Inpdap calcolo rata.

A dispetto di quanto accade con i comuni finanziamenti, i prestiti Inpdap sono facili da simulare grazie al servizio di calcolo messo a disposizione dall’Inps, che per questo particolare prodotto ricopre il ruolo dell’ente erogatore. Il piccolo prestito infatti non prevede il coinvolgimento di banche o società finanziarie, ma viene concesso direttamente dall’Istituto di credito. 

Una caratteristica che lo rende molto diverso dai prodotti tradizionali. Se infatti da un lato prevede un tasso di interesse agevolato, dall’altro impone limiti estremamente stringenti per la somma erogabile. A fronte di un piano di ammortamento quadriennale è possibile ottenere un importo pari a 4 mensilità di stipendio o pensione percepita dal richiedente.

Chi non ha in corso altre trattenute su busta paga o pensione può richiedere il cosiddetto prestito Inpdap in doppia mensilità. Arrivando ad un importo massimo di 8 mensilità di stipendio o pensione percepite, una somma decisamente più bassa rispetto a quanto si potrebbe ottenere ricorrendo ad una cessione del quinto dello stipendio o della pensione.

Allo stesso modo, il tasso di interesse agevolato applicato dall’Inps è vantaggioso, ma non irripetibile. Negli ultimi anni, il mercato italiano è stato popolato da offerte di prestiti personali e cessione del quinto a tassi particolarmente convenienti, complici i trend negativi delle quotazioni di mercato. Consultando un agente del credito è quindi possibile trovare finanziamenti anche a condizioni migliori rispetto ai prestiti Inpdap.

Sommario

Cerchi un'alternativa al

piccolo prestito Inpdap?

Trova un Consulente

Le tabelle online per il calcolo prestito Inpdap

Una stima rapida, seppur estremamente approssimativa, di quanto costa il piccolo prestito Inpdap può essere effettuata utilizzando le tabelle che compongono il cosiddetto Prontuario Inps. I dati contenuti riguardano l’incidenza del Fondo Rischi Inps che, insieme al tasso di interesse e alle spese di amministrazione, determina il costo complessivo del finanziamento.

Dato che il tasso di interesse per i piccoli prestiti è sempre fisso al 4,25% e le spese di amministrazione sono previste nella misura dello 0,5%, la simulazione prestito Inpdap con tabelle risulta relativamente semplice.

Questo chiaramente a condizione che l’obiettivo sia comprendere il costo complessivo della linea di credito, senza sviluppare un prospetto del piano di ammortamento. A tal proposito è utile ricordare che sul sito Inps sono presenti anche le tabelle dei TAN e TAEG applicati ai finanziamenti agevolati Inps ex Inpdap.

Queste ultime rappresentano uno strumento utile per una valutazione della convenienza del finanziamento. Anche nell’ottica di mettere in relazione le offerte di mercato con il piccolo prestito Inpdap calcolo rata. Sì, perché i tassi applicati ai finanziamenti erogati dall’Inps tramite il Fondo Credito restano comunque comparabili alle cessioni del quinto per pensionati e dipendenti pubblici offerte da banche e società finanziarie.

Se infatti si intende effettuare una simulazione prestiti Inpdap calcolo che offra un maggiore livello di dettaglio, è consigliabile ricorrere al supporto di un professionista del credito. Solo con l’aiuto di un consulente è possibile ottenere una simulazione prestiti Inpdap calcolo rata attendibile.

Resta comunque l’opzione del servizio online per calcolo rata prestito Inpdap. Sebbene meno accurata rispetto ad un calcolo piccolo prestito Inpdap effettuato da un professionista, la simulazione consente comunque al dipendente o pensionato pubblico di farsi un’idea dei costi da sostenere.

Affidati ad un

esperto di Prestiti!

Trova un Consulente

Come funziona la simulazione calcola rata piccolo prestito Inpdap

Entrando nel dettaglio delle procedure piccolo prestito Inpdap calcolo rata, sul sito dell’Inps è implementato un servizio gratuito di simulazione. Il calcolatore è accessibile senza bisogno di identificazione con Pin Inps o Identità Digitale. Vale a dire che può essere utilizzato da chiunque (non solo da dipendenti e pensionati pubblici) per effettuare un numero illimitato di simulazioni.

Per raggiungere il servizio è sufficiente collegarsi con il portale ufficiale dell’Inps e seguire il percorso “Home / Prestazioni e servizi / Simulazione calcolo prestiti - Gestione dipendenti pubblici”. A questo punto l’utente può scegliere di effettuare simulazioni partendo dal reddito netto percepito mensilmente, dalla rata desiderata oppure dall’importo che intende ottenere.

Ovviamente questo servizio Inpdap piccolo prestito calcolo rata è approssimativo e, come precisato dallo stesso ente previdenziale, produce calcoli non vincolanti e puramente indicativi. Come ottenere allora una simulazione attendibile al 100%? Rivolgendosi ad un consulente del credito specializzato in prestiti a pensionati e dipendenti pubblici.

Un agente del credito che da anni opera in questo specifico segmento di mercato è in grado di produrre una simulazione piccolo prestito Inpdap calcolo rata in tempi rapidi, tenendo conto delle esigenze del cliente. Non solo: affidarsi ad un esperto significa avere la certezza di trovare l’opzione migliore per le proprie necessità vagliando non solo il piccolo prestito Inpdap, ma tutte le possibilità connesse al proprio status di lavoratore o pensionato pubblico.

Prima di inviare la richiesta di preventivo prestito Inpdap nei confronti della sede Inps di competenza (o tramite il sito Inps.it) andrebbero infatti considerate le condizioni applicate da banche e società finanziarie. È frequente che gli istituti di credito propongano tassi di interesse migliori rispetto a quelli dei finanziamenti Inps ex Inpdap. Senza contare che tempi di erogazione e valutazione sono più rapidi rispetto a quelli per prestiti Inpdap simulazione e concessione.

Versione beta

© 2021 TiPresto.it | Tutti i diritti riservati | TiPresto.it è un servizio offerto da Conclara Srl Startup Innovativa • Via Bruno Buozzi, 9 - 15121 Alessandria • P.IVA 02655200067

Conclara Srl, in qualità di fornitore di servizi informatici, mediante il sito TiPresto.it, offre a consumatori o aziende in cerca di un prodotto di credito (cd Utenti), la possibilità di entrare in contatto con professionisti del credito abilitati ad operare ed iscritti alla piattaforma (cd Oeratori). Gli Utenti avranno accesso a diversi moduli per tipologia di servizio, attraverso i quali è possibile inviare (gratuitamente e senza impegno), i propri dati per ricevere informazioni sul prodotto di interesse agli Operatori selezionati. Gli Operatori, riceveranno le informazioni raccolte nei moduli e potranno gestirle per entrare in contatto con gli Utenti fornendo loro consulenze, informazioni relative ai prodotti trattati, ed eventualmente preventivi sotto la propria responsabilità e nel pieno rispetto della normativa, mettendo a disposizione tutta la documentazione precontrattuale e contrattuale per permettere la comprensione e le caratteristiche dei prodotti offerti. Ricordiamo che Conclara Srl non è un intermediario finanziario, un ente erogante o un operatore del credito pertanto non è responsabile dei rapporti che intercorrono tra Utenti ed Operatori.